Tumblr: mi arrendo all’evidenza.

Questo blog oltre che a divertirmi, e a divertirvi, ogni tanto, spero… mi dà anche la possibilità di sperimentare delle cose maggiormente legate al mio lavoro.
Nella versione precedente del blog, ad esempio, avevo inserito un box con il link alle ricette che a me sembravano interessanti e che con una cadenza giornaliera (5 o 6 al giorno) postavo su un tumblr.
I tumblr sono dei veri e propri blog che possono essere riempiti di informazioni, link, foto, citazioni, e che si gestiscono grazie a un bookmarklet (in pratica, un pulsante). In un click. In un click, poi, decidi se quel link (o quella citazione, o quel post) lo vuoi vedere pubblicato subito o successivamente
Questo mi ha permesso in questi ultimi due mesi di mettere in coda circa 800 ricette mano a mano che ci sbattevo contro, e di non pensarci più: il mio tumblr sapeva di doverne pubblicare uno ogni tot ore. Il tumblr genera un feed rss, ovviamente, che veniva riportato nel box che era presente nel template, che si aggiornava di conseguenza.
Inoltre, ogni post di un tumblr può essere condiviso o favorito da qualsiasi utente anch’esso iscritto a Tumblr.
Nessuno ha mai favorito, né condiviso un link a una ricetta che ho inserito (600 pubblicati, 200 in coda, al momento).
Inutile dire che in questa versione del blog non c’è. Tanto lavoro per nulla. Che non si significa lavoro inutile, ma solo un lavoro che per quanto “un solo click” è piuttosto oneroso sui grandi numeri e che non serve a nessuno. Buono a sapersi.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>