Shopping in verde: green, eco e innovativo.

Un blog molto ben curato con suggerimenti e consigli utili per una cucina più comoda e bella, alla portata di tutti

Shopping in verde: green, eco e innovativo.

Doverosa logorroica premessa. Da oggi, una volta alla settimana, vorrei proporvi una nuova “rubrica” che mette un po’ alla prova il mio livello di organizzazione e il vostro livello di pazienza (nei confronti della mia psicosi ossessiva per lo shopping e per il tagging degli oggetti).
Dovete sapere infatti che io vivo navigando su internet, guardando siti che propongono oggetti e sognando lunghissime sessioni di shopping compulsivo (in cui i carrelli sono infiniti, le dogane non esistono, le spese di spedizioni men che meno, la mia cucina diventa un appartamento di 100 metri quadri, io so usare tutti gli utensili che compro e soprattutto… io sono bravissima a tenere tutto in ordine…).
Ho cumulato tanti di quegli spunti che ho pensato di dare loro un senso proponendovi dello shopping a tema con cadenza settimanale, non è proprio una novità… lo fanno tanti siti, e quindi perché non prendere spunti da loro?
Nove oggetti, nove diverse tipologie di uso, di materiale, di prezzo. nove pezzi pescati in un’inesauribile cartella piena di meravigliosi oggetti del desiderio.
La selezione c’è anche se non si vede, ma ovviamente non si vede :-) ancora più ovviamente si tratta, appunto, di una selezione, nessuno si senta escluso, se avete proposte o segnalazioni i commenti sono lì per quello.
Nei miei buoni propositi c’è quello di cercare di variare il più possibile, di imparare dalle vostre osservazioni e di cercare di sedare il più possibile il mio puntiglioso “voler fare la perfettina e non riuscirci mai”.
Vediamo come va, magari dopo due o tre appuntamenti mi stanco la smetto. Ma per adesso… iniziamo…

NB. Io non prendo una lira dalle ditte che producono questo prodotti, anche perché sono per lo più marchi americani. Ma se dovessi mai iniziare a farlo, prometto che ve lo dirò. Parola di scout con il brevetto da cuciniere.

Cuociuova in camicia, OrkaScolapiatti, Black + BlumPosate per insalata, MepraGrattugialimoni, MicroplaneCocotte, StaubMacinacaffé, BodumBottiglia con filtro, BobbleWaterCentrifuga per insalata, Zyliss

NB. Dopo qualche mese questi link potrebbero diventare obsoleti.
Sarà mia premura cercare di eliminare riferimenti a prodotti che non sono più diponibili nei siti linkati, mi scuso se non riuscirò ad aggiornare per tempo i link.

 

7 Responses

  1. Francesco ha detto:

    …a parte che la bottiglia è una figata… a parte che non so come sono le uova in camicia [eh, lo so che son ignorante]… a parte che, che diavolo sono le cocotte?!? ma soprattutto, visto che seguo da poco questo blog, ma hai fatto veramente la scout?!? ;)

  2. auro ha detto:

    Sì. Per 13 anni :-) E sono sopravvissuta, con solo danni limitati, incredibile, vero? ;-)

  3. aswife ha detto:

    Bella anche la scelta cromatica . A me piace il verde, ho la cucina verde, ho ricevuto alcuni regali (vedi un bollitore Bodum verde), pero’ ora come ora mi stanno sommergendo di cose verdi..e insomma… La cucina monocromatica non rischia la noia secondo te?

  4. auro ha detto:

    Ahahahhahahaha :-) ti dico solo che ho scelto di iniziare con il verde SOLO perché avevo praticamente solo cose verdi. E io il verde lo odio :-) cercare cose viola o bordeaux è MOLTO più difficile!

  5. aswife ha detto:

    e io li’ a pensare (e a complimentarmi mentalmente) al geniale accostamento, nella sua doppia valenza ecologica e cromatica … :-)

  6. auro ha detto:

    No, beh… scelto il colore poi la scelta eco è stata istantanea :-)

  7. Francesco ha detto:

    ihih…
    e dopo 13 anni di cucine ai campi, con solo un forcone ed una schiumarola, con la cucina trapper, pentole sempre sporche di fuligine o la spiritiera che per far bollire l’acqua ci metteva una vita, sai che salto di qualità ad avere tutti questi utensili?!? :)
    [ma mica è così incredibile… son 20 anni che li frequento anch’io… e ogni volta che sento che qualcuno è scout, beh, mi vien da sorridere…
    per dirla alla barilla, dove c’è scout c’è casa… :D]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *