I maiali s’abbronzano.

Un blog molto ben curato con suggerimenti e consigli utili per una cucina più comoda e bella, alla portata di tutti

I maiali s’abbronzano.


Sabato ho fatto i maialini di panbrioche. Avevo letto la ricetta su Dulcis in furno e avevo subito detto a Monica (una mia collega): “Sto weekend la faccio!” E infatti…
Ci vuole un po’ di tempo (fra preparazione, decorazioni, varie lievitazioni e forno contate un due ore e mezzo, anche tre) e dovete seguire in tutto e per tutto la ricetta di Tania, che non vi riporto perché è spiegata da lei benissimo. Ovviamente fanno la loro porca figura soprattutto alle feste dei bambini, ma piacciono anche ai grandi.
Però vi dico due cose utili (spero); i miei come potete vedere sono molto più abbronzati dei maialini di Tania, nonostante siano rimasti in formo molto di meno (180 gradi, ventilato, per 15 minuti). Credo che dipenda dal fatto che li ho spennallati due volte con l’uovo, prima di aggiungere il muso e le orecchie, e dopo. Spero che sia solo questa doppia dose di abbronzante ad averli resi appena rientrati dal Mar Rosso (a proposito: noi partiamo fra due settimane!).
E poi, e poi… ok, lo ammetto… io non li rifarei con prosciutto e scamorza, ma con pancetta e mozzarella. Molto più gustose! Ma anche così non scherzano: maialare per credere!
(la foto la metto perché mi piace e perché Sara dice che se non metto le foto non vale)

 

7 Responses

  1. Longuetteandheels ha detto:

    Fantastici! La prossima volta mettici dei funghetti sott’olio e vedrai dentro come restano! E se ti capitano, la volta dopo ancora, farciscine qualcuno con scamorza di bufala, pancetta arrotolata e qualche melanzana: e vedi che ti mangi!

  2. Auro ha detto:

    Che si mangiano gli ospiti! Io per quanto sempre più difficilmente cerco di restare a dieta… :-D

  3. marcella ha detto:

    :)
    maialetti fumé
    (e con un po’ di salmone e porro stufato? tanto per rimanere in tema)

    sono proprio bellissimi. Voglio provare anch’io, magari in versione dolce. Sia mai che il mio tesoro faccia colazione a casa, una volta tanto.

    (OT: mi è arrivato il kenvuddone! non sono mai stata tanto entusiasta di un ordine da amazon :) )

  4. Auro ha detto:

    Ilaria :-) e buoni!
    Marcella, dolci devono essere buonissimi! Gnam! Che fame! E cavolo, dimmi come va il chenvud.

  5. marcella ha detto:

    Siamo ancora in fase di avvicinamento. A’s parluma, come si dice dalle mie parti di due che si corteggiano un po’ da lontano :)
    O ci faccio un post, o ti scrivo in pvt.

  6. marcella ha detto:

    (però, pensandoci bene, lo userò prestissimo per i maialini dolci.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *