Cosa ho imparato quest’anno a Halloween.

Un blog molto ben curato con suggerimenti e consigli utili per una cucina più comoda e bella, alla portata di tutti

Cosa ho imparato quest’anno a Halloween.

Giosefina la zucca

Giosefina la zucca

  1. Intagliare una zucca, si può fare. Con l’aiuto a distanza di Cipolla, e con l’aiuto in presenza di Taryn e Luca.
  2. Le zucche di Halloween (quelle arancioni, cicciose, americane) hanno i capelli, i semi appiccicosi, ma non hanno la polpa.
    Quindi nisba zuppa di zucca con le spezie e la panna.
  3. Una zucca è per sempre, ma quando piove per tre giorni, la zucca come il pesce (e l’ospite) inizia a marcire.
    Buttare via una zucca è un po’ morire, dentro.

E con questo post basta zucche, basta Halloween almeno per un po’. Fine dell’incubo.
(la foto l’ha fatta Bak, la foglia invece l’ho presa io al Trotter)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *