Fail: i miei tristissimi popunder.

Ho provato a fare una batteria di popover. Completamente fail!
Se pensate ai popover come questi (la foto è di judicialpeach.com): ecco, tutta un’altra cosa.
Sono risultati bassi (all’interno del pirottino di silicone si sono sollevati, fuoriuscendo – e io ero tutta bella contenta!- ma lasciando il vuoto sotto – e io ero depressissima!), poco spumosi (anzi, quasi gnucchi) e sapevano un sacco di uovo.

Possibili motivi del fail: il coso per fare i popover (anche se molte ricette dicono che si possono fare nei pirottini o negli stampi da muffin), probabilmente, è davvero indispensabile. Troppo uovo? Non saprei: io ho scelto questa ricetta, ma l’ho confrontata con altre (questa questa questa) e non mi sembra di aver messo troppe uova.
Quindi, ecco alcune considerazioni: forse non avrei dovuto usare il forno combinato, ma il forno ventilato. Ecco, forse è stato quello. Forse avrei dovuto riempire di più i pirottini (forse troppo larghi) e invece di 12 farne 8 o al massimo 10. Ma non capisco in ogni caso come sarebbero potuto diventare più soffici, così come nella foto della ricetta… Forse ho anche sbagliato a tenere il forno a 230°C invece che a 240°C (aumentando di 5 minuti la prima fase della cottura), come consigliato, ma con gli stampi in silicone non volevo rischiare…
Voi avete qualche idea a proposito?

Nel frattempo, ecco la ricetta. Questa volta ho usato un misurino da mezza “cup”, quindi non traduco tutte le quantità, fate eventualmente voi le conversioni :-)
In una ciotola mescolate a lungo (meglio ancora se li mescolate con un food processor) 20 grammi di burro molto morbido, 2 uova a temperatura ambiente, 1 cup di farina, 1 cup e un po’ di latte e un pizzico di sale. Io ho anche aggiunto del pepe macinato fresco e del formaggio grattugiato.
A me il composto (ma visto i risultati non sono certa che sia proprio l’ideale) è risultato liquido e cremoso, un po’ come quello delle crêpe, poco più denso.
Riempite i pirottini per metà e mettete in forno: prima a 240 per 25 minuti, poi a 18 per altri 20 minuti.
Voilà, spero che i vostri siano migliori dei miei.

In rete ho letto che appena si tirano fuori dal forno e si estraggono dallo stampo dovrebbero essere bucherellati (o incisi con al punta di un coltello) sui lati, in modo che esca il vapore e non si sgonfino. I miei non erano nemmeno gonfi, e ho lasciato stare.
Insomma, FAIL su tutta la linea!!!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>