Sono tornata a scuola (di cupcake).

Un blog molto ben curato con suggerimenti e consigli utili per una cucina più comoda e bella, alla portata di tutti

Sono tornata a scuola (di cupcake).

E così dopo più o meno un anno, sono tornata a scuola di cupcake.

Stavolta è stata organizzata da California Bakery (che ha appena inaugurato il suo blog) e che  ha invitato alcune food blogger (e – chissà come mai… – me) a partecipare a un workshop di decorazione cupcake.

Questa volta mi sono sentita un po’ meno in imbarazzo e soprattutto era un po’ che pensavo al soggetto del mio cupcake con la pasta di zucchero (devo ammettere che la crema di burro proprio non mi piace, quindi i cupcake con il frosting non li calcolo neanche…).
Quindi mi ci sono impegnata moltissimo: ed è ecco il risultato.

E visto che a scuola di cucina ci si va per imparare… ecco cosa ho imparato questa volta (nel post di un anno fa gli insegnamenti che avevo portato a casa dal corso):

  • Realizzare la ghiaccia reale da zero è davvero facile: ci vogliono 5 minuti, ma anche molta pazienza poi nell’usarla per decorare la tortina. La punta perfetta è quella da un millimetro. Non sto scherzando!
  • Dopo aver ottenuto la ghiaccia perfetta (per farla splendere sono necessarie due gocce di limone aggiunte prima dell’ultima frullata!) potete colorarla come la pasta di zucchero.
  • Il miglior modo per “attaccare” la base di pan di zucchero al PanDiSpagna è un velo di marmellata.
  • Per attaccare gli altri elementi più piccoli, se non volete usare il CMC, potete usare una misura di zucchero a velo e pochissima acqua, distribuendola con un pennellino. Usatene poca percé secca subito e si vede.
  • La pasta di zucchero deve essere sottilissima. Così? No, non così. Ancora più sottile.

In ultimo volevo ringraziare Alessio per avermi invitato, Michela e Francesco per la pazienza e la loro bravura, Paola per aver trottato tutta sera, e tutte la altre ragazze del corso.
Se volete vedere un po’ di foto… eccole.
Ecco invece il decalogo secondo Sara, su Dissapore.com.

 

One Response

  1. […] estro e completando il tutto con la ghiaccia reale. Tra i più belli, sicuramente il girasole di Auro e la versione di […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *