[FAIL] I biscotti che non volevano essere salati, ma invece.

La ricetta è questa.
Sono certa che sia buonissima, che sia Imma che Sigrid non possono essersi sbagliate e che la torda sia io, ma lasciate che vi spieghi di come si è arrivati a una débacle completa.
Invitati a prendere un thè da amici, ho subito pensato “Porto io i biscotti!” e si è finiti invece a portare mestamente un panettone, il primo dell’anno, uno di quelli buoni, ma comunque pur sempre un Piano B, rispetto allo sperato Piano A, i biscotti appunto.

Sembrava andasse tutto bene, se non fosse che per la fretta o per la distrazione, o forse per quell’insana cosa che mi fa sempre pensare di non mettere mai il sale, ecco non lo so perché ma in quella piovosa domenica di novembre, quando ho deciso di portare a Elena e Alessio i biscotti al limone e polenta, quando ho letto “una presa di sale”, invece di prendere un po’ di sale fino, ho preso un po’ di sale grosso e… patatrac.
Noi del disastro ce ne siamo accorti solo provandoli perché visti da fuori sembravano proprio buoni. Ma evidentemente il sale (grosso) non ha avuto tempo e modo di sciogliersi e distribuirsi nell’impasto e quindi ogni biscotto aveva (almeno) un morso agrodolce. Non vi dico la bontà :(

Se posso quindi darvi un consiglio, seguite alla lettera la ricetta, tenete l’impasto e i biscotti prima che cuociano al freddo e state attenti al sale. Ecco, sì. Io ci riprovo. Ma fra un po’.
Per ora, dichiaro di avere un serio problema con il sale. Grosso. Non il sale, il problema.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>